L’oscenità della rinuncia in “Aspettando Godot”
Mar21

L’oscenità della rinuncia in “Aspettando Godot”

L’oscenità della rinuncia in “Aspettando Godot” @ Mattia Aloi, 12 febbraio 2024 Prato, Teatro Metastasio – L’atroce stramberia di un’umanità che sguazzando nei suoi liquami attende l’inesorabile fine alla quale si è condannata: questo è quanto si ottiene se la massima opera di Beckett viene elaborata dalla regia di Theodoros Terzopoulos. Uno spettacolo di una forza squassante, in grado di far torcere lo stomaco...

Read More